banner 5x1000 1 di 5

Escursioni a Bologna: "Le colline fuori della porta"

Come ogni marzo, anche quest'anno, riprende l'appuntamento molto atteso dagli escursionisti e dagli amanti della natura.

Stiamo parlando del programma di escursioni e passeggiate "Le colline fuori della porta".
Il titolo dell'evento rende omaggio a Dino Campana, utilizzando una felice espressione contenuta in una sua descrizione di Bologna che mette in luce, con un guizzo linguistico, il rapporto che ha la città con i colli che si alzano a brevissima distanza dalle sue porte e dai viali che racchiudono il centro storico.

Argomento: 

Escursioni a Bologna: "Le colline fuori della porta"

Come ogni marzo, anche quest'anno, riprende l'appuntamento molto atteso dagli escursionisti e dagli amanti della natura.

Stiamo parlando del programma di escursioni e passeggiate "Le colline fuori della porta".
Il titolo dell'evento rende omaggio a Dino Campana, utilizzando una felice espressione contenuta in una sua descrizione di Bologna che mette in luce, con un guizzo linguistico, il rapporto che ha la città con i colli che si alzano a brevissima distanza dalle sue porte e dai viali che racchiudono il centro storico.

Argomento: 

Per una città a misura di bicicletta: corsi di formazione di ciclismo urbano

Salvaiciclisti è un movimento apolitico e apartitico che promuove in Italia un modello di mobilità nuova, non più basato prevalentemente sull’auto privata, ma che sia in grado di pensare a città diverse, fatte per muoversi a piedi, in bicicletta e con il trasporto pubblico.
Perché una città "adatta" alle biciclette è una città che migliora la propria qualità urbana complessiva, non solo per i ciclisti ma per tutti coloro che la vivono e si spostano ogni giorno.
Una città a misura di bicicletta è una città a misura d’uomo.

Argomento: 

Per una città a misura di bicicletta: corsi di formazione di ciclismo urbano

Salvaiciclisti è un movimento apolitico e apartitico che promuove in Italia un modello di mobilità nuova, non più basato prevalentemente sull’auto privata, ma che sia in grado di pensare a città diverse, fatte per muoversi a piedi, in bicicletta e con il trasporto pubblico.
Perché una città "adatta" alle biciclette è una città che migliora la propria qualità urbana complessiva, non solo per i ciclisti ma per tutti coloro che la vivono e si spostano ogni giorno.
Una città a misura di bicicletta è una città a misura d’uomo.

Argomento: 

Pagine

Top